Vortice Stellare

 

Salve a tutti, ben ritrovati!!😉

L’immagine che propongo oggi è il frutto di un primo tentativo di un genere di fotografia dal quale sono particolarmente attratto. Scatti come questo richiedono un po’ di pazienza in quanto il risultato finale non è così immediato ma necessita di più passaggi.

Quello che vedete è il risultato di una lunga esposizione della porzione di cielo che comprende la parte nord della volta celeste. Le tracce stellari altro non sono che la scia che le stelle producono per effetto della rotazione della terra. L’asse di rotazione terrestre punta verso il Polo Nord dove, in modo del tutto casuale, è presente una stellina: la famosa Stella Polare. Il tempo di posa è di circa tre ore. L’unica stella che non lascia la traccia è appunto la  Polare, che potete vedere al centro del vortice. O meglio, una piccolissima traccia è presente in quanto, la Polare,  non è perfettamente sul polo, ma la sua distanza dal vero polo nord celeste è di quasi un grado.

In realtà non ho fatto una singola posa, altrimenti l’inquinamento luminoso avrebbe reso il fondo cielo troppo chiaro confondendo le tracce stellari, cosa che si può evitare solo se  il sito di ripresa si trova in mezzo al deserto o in alta montagna. Ho scattato quest’immagine dal giardino di casa mia, appena fuori dal centro abitato.

Allora come fare ad evitare il chiarore causato dall’inquinamento luminoso? Ho scattato ben 254 foto (!!!)  con un tempo di posa di 20″ a f/5 iso 400.

L’obbiettivo utilizzato è il mio Sigma 10-20mm alla focale di 10mm. Infine tramite un programmino chiamato startrail ho unito tutti i files per ottenere un’ immagine singola: il risultato lo potete vedere. Una posa di tre ore con l’inqiuinamento luminoso equivalente ad uno scatto di soli 20″!! Altro grande vantaggio di questa tecnica è il controllo del rumore. Infatti durante tutte le pose il rumore elettronico si somma in modo casuale restituendo all’immagine finale uno sfondo pulito completemente esente da ogni disturbo.

Una piccola curiosità: questa ripresa è stata fatta nella notte tra l’11 e il 12 settembre dall’una e mezza fino alle tre e mezza. Il cielo era terso e illune. Ho stazionato la fotocamera verso la  polare e ho messo a fuoco sul pianeta Giove, (cosa alquanto complicata) che è l’astro più brillante del cielo in queste notti prima dell’alba (non è presenste nell’immagine),  e infine con l’ausilio di uno scatto remoto ho lasciato la mia macchinetta sola soletta a fare le sue belle riprese. Ma non sono andato a dormire ;-( dovevo tenere a bada il mio piccolo Federico che in queste notti vuol fare proprio tutto tranne che riposare!! Un modo come un’altro per unire l’utile al dilettevole!!

Un pensiero riguardo “Vortice Stellare

  1. I actually ponder how come you called this specific post, “Vortice Stellare | il mondo intorno”.
    In any case I actually adored it!Thanks for your time-Kathie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...